25 novembre – no alla violenza sulle donne, giornata internazionale

Dan Hillier
Dan Hillier https://www.danhillier.com/

“Intanto, il vento rinforzava e la neve prese a scendere sempre più fitta. Julia pensò a Peter. Per un solo breve attimo pensò al suo matrimonio. Ma fu qualcosa di più di un pensiero triste. La vicinanza di quel giovane sconosciuto le fece tornare alla mente l’ultima sera trascorsa con Peter, la sua gelosia, il puzzo insopportabile di pesce sulla sua pelle e la bottiglia di vodka alla quale si attaccava spesso e volentieri. I fumi dell’alcool, le sue mani che l’afferravano per portarla a letto e la sua ritrosia, il disgusto, l’ombra della rabbia e della vendetta. E infine le botte, le lacrime, il sonno senza sogni.”

*

“E le botte erano un terrore devastante che la distruggeva, il passo dentro un inferno privato che rappresentava un punto di non ritorno”.

*

“Dalla minuscola finestrella del magazzino Julia guardava di tanto in tanto oltre i vetri con il cuore gonfio e il desiderio martellante di fuggire quella vita, per sempre o per qualche ora, camminando con le sue gambe o portata via da una barella dell’elisoccorso. Non faceva differenza.”

Dal racconto di Federica Galetto “Il pattinatore del Sund” – Fuori nevicano rose gialle, Narcissus 2013

http://www.amazon.it/Fuori-nevicano-gialle-Federica-Galetto-ebook/dp/B00EZPY354

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...