Archivi tag: poesia in inglese

Canto d’amore – Love song

Lady of the Forest -LeRegarddesElfes

art@Lady of the Forest by *Le-Regard-des-Elfes

 

greca

 

***

When the rain shouts

from the leaves beyond

the red hill

burning a breath

I yield

while the hidden side of me struggles

across the muddy field

singing old songs

Let the ancient dandelion clock in

Allow the sand of a far beach

to flow in your hand

Oh let me see the gaze

of my lover walking

on the rocky path of a dead moonlight

For we are One

tonight and forever

(the swan gently glides on the water like a feather)

*

Quando la pioggia grida

dalle foglie oltre

la collina rossa

bruciando un respiro

M’inchino

mentre il lato di me nascosto lotta

attraverso il campo fangoso

cantando vecchie canzoni

Lascia entrare l’antica testa del soffione

Permetti alla sabbia d’una spiaggia lontana

di scorrere nella tua mano

Oh mostrami lo sguardo

del mio amato che cammina

sul sentiero roccioso d’un chiaro di luna spento

Perchè noi siamo Uno

stanotte e per sempre

(il cigno lieve scivola sull’acqua come piuma)

 

 

Annunci

Breathe

art@ Federica Nightingale, Digital Collage, "I haven't told my garden yet"
art@ Federica Nightingale, Digital Collage, “I haven’t told my garden yet”

 

 

My love is here

where every cloud completes

my thoughts

Over the sun is my  sight

where every leaf stings my skin

and a green stain deserves the light

I am filled with flowers

so tender is the texture

my bones recreated

where every shade comes and visits me

for good

I actually breathe

the dense air of this useful summer

collapsing

So be kind to me

for I am deserted

For every little song you will sing

I haven’t told my garden yet

 

 

Testo in italiano qui:

https://iosonoelizabeth.wordpress.com/2016/09/20/respirare/

 

 

 

 

da Voci dell’Aria – May Ziadeh

Associazione Culturale Exosphere PoesiArtEventi, di Simonetta Sambiase, Gabriella Gianfelici e Federica Galetto, in collaborazione con Eutopia Rigenerazioni Territoriali, nell’ambito della manifestazione PRIMAVERA DONNA 2016 organizza sabato 23 aprile alle ore 17.00, presso GHIRBA – Biosteria della Gabella, Via Roma 76, Reggio Emilia la presentazione dell’Antologia poetica femminile “VOCI DELL’ARIA”

Il Golem Femmina

may ziadeh, voci dell'aria, golemfemmina, il golem femmina, simonetta sambiase, met sambiase

da VOCI DELL’ARIA
Antologia di Poesia Femminile

UNA PICCOLA STORIA
di May Ziadeh
(1886-1941)

Non è il varo di una nuova nave
che non àncora la sua via per navigare
A leggero si prova un … un quasi piacere
è una quieta per l’anima affaticata
Così essa non è né lunga né spossante
nulla d’impenetrabile o di misterioso
lei è così, così piccola e, potrebbe essere, interessante!
Datemi ascolto ma in modo serioso….

(trad. S. Sambiase)

Datemi ascolto, ma in modo serioso... Sono versi che identificano parte del lavoro poetico giornalistico di May Ziadeh che con la sua poesia e i suoi scritti fu pioniera di una nuova identità femminile palestinese che ben si espresse nel 1921, quando alla conferenza egiziana “The goal of life” , May Ziadeh fece appello a tutte le donne arabe di aspirare alla libertà e di non chiudersi all’Occidente mantenendo pienamente la propria identità…

View original post 219 altre parole

Beneath this time – Sotto questo tempo

FARAGÓ GÉZA

art@ Farago Geza

 

 

I need a gloomy day beneath this time
and a fierce primrose to look after,
growing the stars’ lights in a large jar

I need to become a vision you master,
gradually increasing the power of
my anemone’s mouth

In the soft grass I swim

And no clouds can keep me calm
when I embrace the waves of your body
lying in that violet clump of pansies

In the deep bush of my garden
I swear
You are the dew and the flower
beneath this time

§

Ho bisogno di un giorno cupo sotto questo tempo
e di una primula feroce di cui prendermi cura,
nel crescere luci di stelle dentro una brocca
Ho bisogno di diventare visione che possiedi,
gradualmente accrescendo il potere della mia
bocca d’anemone
Nuoto nell’erba soffice
E non ci sono nubi che mi tengano calma
Quando abbraccio le onde del tuo corpo
a giacere in quel gruppo di viole purpuree
Nella profonda boscaglia del mio giardino
io giuro
che tu sei rugiada e sei fiore,
sotto questo tempo

Testo e traduzione di Federica Galetto

Mourning time

The greenery stands still

the way it gently suggests

A desperation

My hands in my pockets are cold

And bare like a winter afternoon

How many leaves are there

between you and the earth?

How  many lights

in your holy little head?

This is unknown

But

I can hear you singing as you did

I  can hear you breathing

in your new nest

without any fear

You little body in a huge suit

The one you liked best

You beloved man

Please take care my dear

Don’t argue  anymore

You do not need to

I am you and you are me now

Forever and ever

So sleep and be merry

Your leather shoes are in my hands

together with my swollen heart

 

To my dad

19 gennaio 2016