Nata per scrivere – Born to write

ANOUKcover

§

Scrivere non è affatto un vezzo o solo un modo per superare la banalità del quotidiano. Per qualcuno potrebbe anche esserlo, ma per me rappresenta soprattutto una sorta di rivincita con la vita, un modo di affermare la mia presenza/essenza su questa Terra e lasciare una traccia. Andando molto indietro nel tempo, ritrovo i miei primi tentativi  di scrittura; potevo avere dieci anni o forse anche meno. Sono nata per scrivere. E questo, con il passare degli anni mi è risultato sempre più chiaro. Un giorno, intorno ai tredici anni, lessi Shakespeare per la prima volta e immediatamente ebbi la convinzione che non esistesse niente di più bello. Passai, per merito di un’insegnante illuminata,  attraverso la traduzione dei suoi versi, imparando così ad amare ancora di più la lingua inglese e la traduzione stessa. Ho poi letto molto e scritto ancora di più, mi sono innamorata della Poesia e della Letteratura in un percorso che non si è fermato mai, da quando ho la capacità di leggere e scrivere. Per un certo periodo e per puro piacere personale, nonché per allenarmi alla bellezza della parola, ho ricopiato a mano  alcuni romanzi di Virginia Woolf e Katherine Mansfield, le mie scrittrici preferite, tradotto poi manuali tecnici per mantenermi, scritto per giornali e riviste quando internet ancora era inesistente e si doveva fare i conti con macchine da scrivere rumorose, che si inceppavano pizzicando il nastro negli ingranaggi, e che facevano borbottare i miei vicini di casa perché lavoravo di notte e il ticchettio dei tasti nel silenzio notturno li infastidiva. Negli anni, ho scritto soprattutto racconti, una forma di scrittura che mi è congeniale. Un giorno poi decisi di partecipare ad un concorso Mondadori, che selezionò fra i primi dieci un mio racconto per una pubblicazione antologica. Da allora, ebbi la consapevolezza che la mia scrittura valeva agli occhi del mondo, e che l’assolo letterario che perpetravo da anni e anni poteva diventare qualcosa che anche gli altri apprezzavano. In mezzo a tutto ciò, la vita con i suoi alti e bassi. Gli studi universitari, il matrimonio, i figli. Dopo aver scritto, negli ultimi dieci anni diversi libri di Poesia, il mio primo vero amore, ho iniziato a pensare che fosse giunto il momento di mettere in cantiere un romanzo. Così nasce “Anouk”, dopo una palestra durata a lungo in cui hanno transitato tanta poesia e narrativa, tante letture, scritture e riscritture, traduzioni. Si tratta di un romanzo che contiene buona parte delle mie passioni: la Poesia, la scrittura, il racconto, i libri, i paesi anglosassoni, l’Arte del collage, qui intesa come struttura del romanzo che porta in sé elementi epistolari alternati a vari racconti confluenti in un’unica grande tela . Ho voluto costruire il mio primo romanzo secondo criteri di passione da sempre insiti in me e creare un mondo unico, fatto su misura, non solo per me ma anche e soprattutto per i lettori che amano le mie stesse cose e hanno inevitabilmente una sensibilità affine alla mia. Qualcuno che mi conosce bene dice che sono romantica fino allo sfinimento, precisa come un orologio svizzero, tagliente come una lama e sorprendente nel descrivere paesaggi, delineare atmosfere. Forse è vero, forse no, non sta a me dirlo; dal canto mio ciò che davvero spero è che la storia della mia protagonista, Anouk, possa far vivere a chiunque la leggerà, “dal di dentro” ogni frase, ogni parola, come se il mio libro fosse uno specchio delle proprie emozioni, del proprio sentire interno e questo fosse fedele, così vicino al cuore di ognuno tanto da riconoscersi. Ho sempre scritto ed è ciò che meglio so fare, è ciò che voglio fare. L’amore ha guidato la mia mano nella stesura del mio romanzo. Ai lettori  l’ultima parola.

Federica Galetto, Anouk, coll. Il Vaso di Pandora, vol. 10, flower-ed 2017

Questo post è comparso sul blog del mio editore al link:

https://floweredblog.wordpress.com/2017/04/21/nata-per-scrivere/

 

Josephine Corcoran: Featured Poet

JOSEPHINE CORCORAN

The Poetry Shed

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

.

In Town For A Funeral, We Drive Past Our Old House And See It Is For Sale

so we three sisters stumble home and find a widow
wandering from room to room, with a fragile smile,
as if she knows there’s someone missing from our tale.

As we trail graveyard gravel along her doormat she tells us hers:
We moved here to be near the sea but within a year, he’d died.
We say we’re sorry and do not glide across the hallway ice-rink

the way we used to, or lasso our scarves around the banisters, but we slide our dusty shoes
in spirals of our past and, when her back is turned, twirl arthritic fingers
over stories in the walls, lingering in tiny swirls of punctuation, familiar under years of paint.

On the news, balaclava’d, black-clothed men are abseiling again
down white stucco walls, exploding grenades, marking…

View original post 535 altre parole

“Anouk”, il mio romanzo

 ANOUKcover

§

E’ in uscita il 12 aprile il mio romanzo “Anouk”, edito dalla casa editrice flower-ed. Ambientato alla fine degli anni ’80 del secolo scorso fra Inghilterra, Francia e Scozia, “Anouk”è un romanzo in forma epistolare. La voce narrante conduce il lettore attraverso le vicende e i sentimenti di Anouk, la giovane scrittrice protagonista. Nell’intreccio della trama, vari episodi in forma di racconto si aprono gli uni negli altri come scatole cinesi rivelando un percorso che pagina dopo pagina si snoda in momenti ed epoche differenti , raccontando storie diverse, per convergere infine sempre nella realtà esistenziale della protagonista. Un collage ideale di scenari, situazioni e storie narrate da una voce fuori campo e dai vari protagonisti che animano il palcoscenico di una storia d’amore impossibile, nell’ incalzare di misteriosi avvenimenti che conducono Anouk alla ricerca di se stessa e dei suoi umani limiti. Fra brume e scogliere perigliose, paesaggi incantati, ricordi e amori struggenti, questo libro parla di vita, amore, morte e della terra di mezzo che fra queste regna. Nel raccontarne le gioie e le pene in un susseguirsi incalzante di fatti curiosi che sconfinano oltre il limite della normale percezione sensoriale, “Anouk” è la cronaca di un enigmatico viaggio dentro se stessi che condurrà la protagonista e i suoi ospiti evocati, verso la verità e il destino.

“Anouk”, un romanzo di Federica Galetto, Flower-ed editore

dal 12 aprile in tutte le librerie on line

anouk

interlude

Magic in the Backyard

wind waves like
ghosts
stirring beyond
breaking the loud silence
as they begin
rushing towards me
roaring
as the pines
rip against them
a hiccupped breath
and a slight lift of my hair
an interlude
as they pass by
over the bare field
before onward
through the treeline
then
they’re gone
wandering and searching
for another
lone dweller
to whisp aware
to nudge them from
that place
while I say goodbye
and return
to be with you

View original post

Welcome spring

Church at Troutbeck, Lake District, Cumbria, England

Church at Troutbeck, Lake District, Cumbria, England

§

There were so many pink flowers

on the crab apple bush

and

many yellow hands on the grass

peeking out

Although the sun hid

behind

all those vague clouds

Life was less grey that day

whispering a secret

of joy and dismay

poem

Christina Rossetti

 

la lepre entrò nel cerchio e balzando annottò

CARTESENSIBILI

"SIAMO NOI I RESPONSABILI DELLA STRADA CHE PERCORRIAMO”. Ryszard Kapuścińsk-"LA STUPIDITA' DERIVA DALL'AVERE UNA RISPOSTA PER OGNI COSA. LA SAGGEZZA DERIVA DALL'AVERE, PER OGNI COSA, UNA DOMANDA"- Milan Kundera - NON PER LA SCUOLA MA PER LA VITA S'IMPARA—Lucio Anneo Seneca

floweredblog.wordpress.com/

flower-ed ~ Nella radice, per la quale ha vita il fiore

The Cabinet of Curiosity.

Literature, Science, Art and Culture in the long Nineteenth-Century.

Damocle Edizioni

Damocle Edizioni è una casa editrice indipendente specializzata nella pubblicazione di tascabili in doppia lingua e libri d'artista. È presente a Venezia con un proprio Bookshop.

Fotoamatori astigiani

Basta dire, ora si fa!

RFOTOFOLIO

Art can make a difference

Sarah Emsley

writer & editor

Studio Homo Radix

Tiziano Fratus ~ Libri visioni e azioni per dendrosofi, Books visions and actions for dendrosophers

Poethead

A poetry blog by Christine Murray

Federica Aceto

traduttrice

Vanessa's booknotes

Translator and author. Books are my cup of tea

Safe Souls

Poetry as a Homeland

Interno Poesia

Blog e progetto editoriale di poesia

La poesia e lo spirito

Potrà questa bellezza rovesciare il mondo?

Old Tea Tins

pictures & background stories

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: